La badante: quando il ladro è in casa

Sappiamo chi entra ma non sappiamo come esce: la badante convivente che decidiamo di far entrare nelle nostre vite, nella nostra casa e nella nostra quotidianità sono delle perfette sconosciute se non ci apprestiamo ad assumere tutte le tutele e a rimettere la scelta secondo criteri oggettivi e soggettivi da parte di chi fa questo mestiere.

Ancora una volta una badante 51enne è stata denunciata per furto aggravato ai danni del pensionato 80enne per il quale prestava servizio. Della strana situazione se ne erano resi conto da tempo i familiari ed era molto probabile che a derubare l’anziano fosse la badante, ma occorreva dimostrarlo, per non incorrere nel delitto di calunnia. Altre volte non ci si crede, si cerca di pensare a vie alternative, alle possibili risposte che non si ricollegano a chi lavora a fianco ai nostri cari.

Badante Colpita Lockdown

Alle volte però per prendere la decisione di denunciare qualcuno bisogna ragionarci sopra, talvolta troppo. Si può però anche andare dai carabinieri e chiedere un consiglio, sostenere di avere dei sospetti, trovare con loro il modo migliore per affrontare il problema. Il fatto certo era che al vecchietto sparivano i soldi della pensione e diversi monili d’oro e che, sulla scorta del suo tenore di vita, non era possibile che il suo piccolo bilancio fosse sempre in passivo. Se davvero era opportuno pensare alla badante, si doveva dedurre che fosse davvero spregiudicata nel non tentare nemmeno di salvare l’apparenza. Di fronte a tale resoconto dei fatti, i carabinieri hanno proposto una soluzione, peraltro già utilizzata con successo in casi molto più gravi: le banconote segnate. Così alla prima pensione utile, i figli dell’anziano hanno vergato un piccolo, impercettibile asterisco in un punto ben preciso di tutte le banconote ritirate dall’ufficio postale. Nel primo pomeriggio di quel giorno, i carabinieri hanno atteso l’uscita della badante dall’abitazione del proprio assistito. La hanno condotta in caserma e le hanno perquisito la borsetta ed il cappotto: sono usciti fuori 30 euro di banconote segnate. La donna è stata denunciata per furto aggravato e continuato, e dovrà pagare dei suoi errori.

Ecco che quando si lascia che qualcuno entri nella nostra casa, quando si lascia che quel qualcuno si prenda gioco della nostra famiglia, nonostante la fiducia, occorre valutare e ponderare meglio chi i troviamo di fronte. Scegliere accuratamente la badante convivente, la badante ad ore, la badante di condominio, la colf o la babysitter è un passaggio fondamentale, uno step necessario che occorre percorrere con cura e criteri ben precisi.

Vuoi sapere quanto costa una badante?

AES Domicilio (assistenza anziani a domicilio) è attiva con le proprie badanti in tutta la Regione Lombardia ed in particolare nelle province di Milano (badante Milano), Badante Monza, Badante Como, Badante Lecco, Bergamo, Badante Pavia.
Siamo anche presenti attraverso i nostri uffici o i nostri partner in franchising ad esempio a Roma: badante Roma e in altre province del Lazio.