Dati badanti

Dati badanti – le statistiche in Italia

STATISTICHE E DATI BADANTI IN ITALIA

Nel nostro Paese sono stimate almeno 830mila assistenti familiari, comunemente dette badanti. La questione ha particolare rilevanza e deve indurci a riflettere sull’importanza di questo lavoro per le famiglie italiane. AES Domicilio assume con regolare contratto la badante a ore e offre servizi idonei ad ogni anziano. Questo è il segreto del nostro successo. I dati badanti, tuttavia, offrono altre informazioni a riguardo: quasi 2/3 delle badanti nel nostro Paese non hanno regolare contratto. AES Domicilio offre servizi di assistenza anziani a Como, Lecco, Milano e in tutta Lombardia. Da noi potrete trovare anche corsi di formazione per badanti a Milano.

Il rapporto sulle badanti presentato alla Camera

Il rapporto “Lavoro domestico e di cura. Buone pratiche e benchmarking per l’integrazione e la conciliazione della vita familiare e lavorativa” è stato presentato alla Camera lo scorso 16 giugno in occasione della Giornata internazionale dei lavoratori domestici. Condotto in collaborazione con Irs (Istituto per la ricerca sociale) e finanziato dal Fondo europeo per l’integrazione, ha analizzato le cifre e le condizioni di lavoro e di vita di questi lavoratori. Dal rapporto emerge che sempre più famiglie in Europa affidano i propri cari alle cure della badante. Bambini, anziani e  disabili, nonché la propria casa vengono curate da lavoratori domestici e di cura.

Dati sulle badanti in Italia

Si tratta soprattutto di stranieri, la maggior parte donne, spesso vittime di discriminazioni riguardo a diritti e protezione sociale. La maggior parte delle badanti occupate nelle case degli italiani proviene dall’Europa dell’Est. Abbiamo maggior presenza di lavoratrici provenienti da Ucraina, Romania e Moldavia, e dal Sud-America, soprattutto Ecuador e Perù. In genere superano i 40 anni e sono madri, i cui figli però risiedono nel Paese d’origine. I ragazzi vengono mantenuti grazie al loro lavoro da assistenti domiciliari.

Dati badanti sull’assistenza anziani

Si stima intorno al milione il numero di anziani assistiti. Questo è indice di un reale bisogno di sostentamento dei propri cari che necessitano di una guida costante e di un accompagnamento assiduo nella quotidianità. Culturalmente si fatica ad evolversi dalla considerazione di un’attività caratterizzata da rapporti informali e totalizzanti. Per questo, oltre che all’adozione di normative che garantiscano le tutele di queste lavoratrici, occorre sensibilizzare gli enti locali e le famiglie che si avvalgono del loro servizio a riconoscerne e tutelarne le condizioni di benessere psicosociale e di conciliazione dei tempi di vita, famiglia e lavoro.